RUBRICA MEDICA

Data evento: 21-01-2016

Sei tazze di caffè al giorno proteggono dalla sclerosi multipla?

Secondo due studi, condotti in Svezia ed in California e pubblicati entrambi nella rivista Journal of Neurology Neurosurgery & Psychiatry, un elevato consumo di caffè, pari a sei tazze al giorno, pare associato a un minor rischio di sviluppare la sclerosi multipla. Lo studio svedese è stato condotto su un gruppo di 1620 pazienti adulti affetti da sclerosi multipla, con un gruppo di controllo di 2788 soggetti, mentre il secondo trial ha incluso 1159 pazienti che presentavano la patologia, confrontati a 1172 soggetti sani. I risultati hanno mostrato che il rischio di sviluppare la sclerosi multipla era notevolmente più elevato in coloro che consumavano poche tazze di caffè, tenuto conto di tutti gli aggiustamenti relativi ad alcuni elementi che potevano impattare sui risultati, come il fumo e il peso durante l’adolescenza. Tale minor rischio è stato quantificato nello studio svedese con una percentuale del 30%, mentre nello studio condotto in California, al 31%. I ricercatori ipotizzano che la caffeina possa avere un effetto sui recettori 1A dell’adenosina. Gli autori degli studi raccomandano comunque una cautela nel considerare questi risultati, poichè si tratta di studi osservazionali.
(Fonte Medscape)

Rubrica televisiva (Telepegaso ch 812) nella quale vari professionisti si alterneranno ciclicamente per trattare argomenti riguardanti patologie di interesse comune.

comments powered by Disqus