Novità nel trattamento del mal di schiena

Data evento: 16-10-2020

Grandi novità nel trattamento del mal di schiena, grazie all’utilizzo di protesi di grandi dimensioni che possono essere inserite per via anteriore o antero-laterale retroperitoneale, cioè passando al didietro dei visceri addominali.Le tecniche ( ALIF, XLIF, OLIF ), consolidatesi nel corso degli ultimi anni e la recentissima LATERAL ALIF hanno , di fatto, rivoluzionato il trattamento di moltissime cause ( degenerazione dei dischi intervertebrali, instabilità, deformità e stenosi vertebrali ) del mal di schiena e dei danni ai nervi degli arti inferiori che spesso ne conseguono.Ciò grazie all’utilizzo di protesi (gabbie) di grandi dimensioni che, posizionate per via anteriore o laterale, permettono - in associazione all’’artrodesi posteriore - di ottenere un immediato rinforzo della colonna, correggendo anche buona parte dei difetti di curvatura causati dalla degenerazione.XLIF e LATERAL ALIF, in più,  sono anche interventi mini invasivi ( piccola ferita laterale, perdite di sangue pressoché assenti ), per giunta eseguiti con il monitoraggio continuo dei nervi degli arti inferiori, il cui rischio di danneggiamento viene così minimizzato.I pazienti vengono messi in piedi il giorno dopo l’intervento e possono deambulare senza necessità di busti e corsetti.

Dr. Paolo REGOLO Neurochirurgo

comments powered by Disqus